Cura e manutenzione dei guanti da portiere

Un portiere deve essere al massimo della condizione per lasciare il campo da vincitore. Alcuni consigli relativi alla cura e alla preparazione dei guanti da portiere possono esserti utili per migliorare la sicurezza delle tue prese e le tue prestazioni!

Prima della partita

Prima della partita, e prima del primo utilizzo, è importante bagnare il palmo con acqua tiepida, max 40°C, per rimuovere il sapone utilizzato dalle case produttrici per non rovinare il lattice. Sciacquate i guanti e strizzateli, finchè non vedrete scomparire le ultime tracce di sapone.

 
I palmi Aqua, devono essere lavati con acqua tiepida (35°C - 40°C) 2 ore prima dell'utilizzo e lasciati asciugare. In questo modo, gli  hydrograin™ Thermo-Granulate verranno attivati, garantendo un'ottima presa anche nelle condizioni più difficili.

Dopo la partita

Dopo ogni partita o allenamento, i guanti vanno accuratamente lavati con acqua tiepida, massimo a 50°C, e con l'utilizzo di un prodotto specifico (Glove Cleaner). Rimuovete lo sporco e lasciate asciugare i guanti all'aria aperta, con i palmi rivolti verso l'alto, lontano da qualsiasi fonte di calore (termosifoni, caloriferi, caldaie). 

L'utilizzo di specifiche borse porta guanti, garantiscono la corretta areazione, impedendo al lattice di seccarsi o di rimanere umido troppo a lungo. 

L'esposizione diretta dei guanti per lungo tempo ai raggi UV, rovina il lattice, che diventa più secco, poroso, si sgretola e perde le sue caratteristiche di presa. E' importante quindi curare i propri guanti nel modo giusto. 

I lattici TOP, sono più soffici, più performanti e meno duraturi dei lattici economici. E' pertanto normale un'usura più veloce. Tuttavia le caratteristiche di presa rimangono inalterate fino alla completa usura del lattice stesso.